Perché bricchettare i trucioli di legno

 

Con l'utilizzo delle nostre bricchettatrici DINAMIC, i trucioli e gli scarti di legno macinati delle falegnamerie possono essere riciclati trasformandoli in bricchetti di forma cilindrica con un diametro variabile (in base alla bricchettatrice) e si ottengono senza l'aggiunta di leganti o additivi chimici. Oggi sono tra le biomasse più utilizzate.

I 6 vantaggi a bricchettare:

  1. Riduzione volume -90%: i bricchetti offrono una sensibile riduzione di volume (in base al tipo di materiale) rispetto ai trucioli e agli scarti di legno non compattati, rendono gli ambienti di lavoro molto più organizzati ed efficienti.
  2. Riduzione costi di movimentazione e trasporto -80%: la trasformazione dei trucioli e degli scarti di legno in bricchetti compatti permette una movimentazione molto agevole e pratica riducendo i costi di trasporto interni ed esterni (utilizzo del carrello elevatore e conseguentemente il tempo che gli operatori dedicano alla raccolta degli scarti).
  3. Riduzione costi di riciclaggio -70%: i bricchetti permettono di ottenere riscaldamento autonomo e si possono commercializzare riducendo i costi di produzione e migliorando l'impatto della tua azienda sull'ambiente.
  4. Riduzione impatto ambientale: i bricchetti permettono di ridurre l'impatto ambientale dovuto alle condizioni e allo stato dei container o luoghi di raccolta, spesso non in buono stato.
  5. Riduzione inquinamento ambientale: la trasformazione dei trucioli e scarti di legno in bricchetti permette una migliore combustione grazie ad una capacità termica eccezionale. Di conseguenza si ottimizza sensibilmente la resa con una minor produzione di fumo e un residuo post combustione molto contenuto.
  6. Incremento della resa +80%: i bricchetti consentono di concentrare elevate riserve energetiche in un volume contenuto. Durante la fase di combustione i bricchetti incrementano sensibilmente la resa avendo la caratteristica fondamentale di essere compattati ad altissime pressioni a differenza dei semplici trucioli o scarti di legno. Data la capacità termica eccezionale (resa media del bricchetto di legno 4000/4500 kgcal. con un rendimento superiore all'80% rispetto alla legna da ardere 2000/2300 kgcal.) trattengono il calore più a lungo mantenendo la temperatura elevata all'interno del focolare delle caldaie. Per le loro caratteristiche fisiologiche producono poco fumo, hanno una elevata densità, bassa percentuale di umidità bruciano più lentamente e quasi completamente con un residuo post-combustione molto contenuto. Le caldaie risultano più pulite e necessitano di minore manutenzione. Poichè la porosità dei bricchetti à molto bassa, la brace prodotta durante la combustione è più densa rispetto a quella prodotta dalla normale combustione del legno o da una biomassa non pressata. In particolare i vantaggi a bruciare i bricchetti di legno sono riposti nella tecnologia delle nostre caldaie con alimentatore a bricchetti, dove i bricchetti giungono integri al focolare delle caldaie, mantenendo inalterate tutte le loro caratteristiche. I bricchetti sono totalmente naturali, rispettosi dell'ambiente e sicuri perchè meno infiammabili dei combustibili fossili.

 

Di seguito alcuni tipi di materiale che abbiamo bricchettato nel corso della nostra esperienza:

 

FAGGIO

NOCE

PINO

ROVERE

TIGLIO

CORTECCIA

ACACIA

CILIEGIO

DOUGLASS

FRASSINO

IROKO

LARICE

TEAK

 

Abbiamo allestito per la clientela un moderno show-room attrezzato e adibito a sala prove per testare insieme ai nostri tecnici specializzati, qualsiasi tipo di materiale e per presentare la vasta gamma di bricchettatrici, macinatori, trituratori e caldaie.